Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘漢字 – Kanji’ Category

Dopo anni sono tornato in Giappone, e di conseguenza dopo anni ecco un nuovo post.

Un dubbio che mi ha sempre tormentato è quale fosse l’ordine dei tratti dei kanji per “concavo e convesso”, che buffi a vedersi sono in realtà difficili da scrivere. (altro…)

Read Full Post »

Oggi dopo alcuni mesi sono tornato su iKnow (ora smart.fm) ed ho scoperto che la mia idea di “studiare” i nomi dei paesi in kanji non era forse una cattiva idea, o perlomeno non sono l’unico a cui è venuta in mente.

Qui vengono riportati 18 1 paesi

Read Full Post »

Leggevo recentemente un “vecchio” testo di Antonio Marazzi dal titolo: “La volpe di Inari e lo spirito giapponese”, pubblicato da Sansoni nel 1990.

L’autore in questione è un antropologo, e oltre ai molti contenuti interessanti su vari argomenti legati alla società nipponica c’è, nel libro in questione, un paragrafo in cui egli sfrutta la scrittura per spiegare alcuni concetti su cui sta argomentando. Ne riporto un paio di passaggi tolti dal proprio contesto, credendo che abbiano un loro valore anche a se stanti: (altro…)

Read Full Post »

Oreste Vaccari e consorte nel loro libro:
Pictorial Chinese-Japanese characters
a new and fascinating method to learn ideographs
propongono un metodo per imparare i kanji associandoli alla loro (presunta con studio) origine. (altro…)

Read Full Post »

Per la serie delle cose semi-inutili coi kanji proprio ieri ho avuto una piccola illuminazione sfogliando un dizionario, ed ecco che oggi vi propongo una bella lista dei kanji usati per indicare gli elementi chimici. (altro…)

Read Full Post »

I started using Anki, and I started to create a deck of the kanji names of the various counries and cities listed in a previous post. It is not an exhaustive list but I hope I can add something soon and make it more complete than today. It’s not a difficult task but it requires some time, and now I’m very busy. (altro…)

Read Full Post »

Di certo non serve che ve lo venga a dire io che i kana furono creati in Giappone a partire dalle forme corsive dei 万葉仮名 man’yōgana, cioè i kanji presi per la loro lettura. Tuttavia come ogni cosa nel suo stadio iniziale ebbe bisogno di un certo periodo di assestamento. Sembra infatti che non ci fosse una vera e propria convenzione nella scelta e quindi frugando tra i testi antichi, e meno antichi, per una stessa sillaba si possono trovare diverse varianti. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »